11-07-2022 - Interviste

Dietro al computer: Mirko Rapisarda - Full Stack Developer

Mirko è il nostro top player di Mario Kart nonché nostro sviluppatore a tutto tondo, con competenze backend, frontend e anche un po' di mobile. In pratica, dove lo metti suona.

 

Sai che non iniziamo un'intervista se prima non ci parli un po' di te...

Sono appassionato di viaggi, se fosse possibile, me ne starei in giro a visitare posti sempre nuovi. Mi piace molto anche la fotografia (soprattutto quella istantanea) e catturare i momenti e posti che visito. Oltre a questo sono appassionato di sport e camminate. Mi capita spesso di fare lunghe passeggiate anche solo per rilassarmi dopo il lavoro. E poi amo i videogiochi. Sono soprattutto un nostalgico della Nintendo ma purtroppo il tempo a mia disposizione è diminuito molto e quindi in pratica prendo la Switch solo per spolverarla :(

 

E l'informatica? Non l'hai neanche nominata!

Beh, la davo per scontato!
Mio padre, facendo il mio stesso mestiere, mi ha trasmesso questa passione fin da adolescente. Ho iniziato con Java 6 ma devo dire che non ci capivo molto a quell'età. Poi a scuola ho scelto un indirizzo informatico ma continuavo a non capirci molto. Dopo vari fallimenti universitari ho deciso di studiare da autodidatta giorno e notte e, dopo anni di sudore e fatica, finalmente sono riuscito a fare di questa passione un lavoro (e finalmente a capirci qualcosa!).

 

_MG_6000.jpg

 

Ok, ti appassiona anche l'informatica! Ma quali sono le tue competenze?

Il linguaggio del mio cuore è e resterà sempre PHP. Mi sono specializzato molto su questo linguaggio tanto amato e odiato e devo dire che a distanza di anni mi piace ancora! Poi un bel giorno sono passato al lato oscuro della forza e ho iniziato ad addentrarmi nel mondo JavaScript.

Qui in Devmy ho avuto la grande possibilità di imparare Angular e tutto il suo ecosistema e devo dire che mi ha sorpreso in positivo. Mi sono messo in gioco con progetti molto grandi e interessanti, anche in ambito fintech e tutto questo è stata un'ottima palestra. Poi un bel giorno ho detto: "Ho imparato qualcosa di Backend, ora anche qualcosa di Frontend, perché non studiare anche un linguaggio per mobile?" Così ho iniziato a studiare Dart e Flutter e quindi lavorare per clienti che hanno scommesso, insieme a noi di Devmy, su questa tecnologia.

 

_MG_6214 (2).jpg

 

E quindi in Devmy di cosa ti occupi?

Sono entrato in Devmy come sviluppatore backend ma poi grazie alle basi che avevo di JavaScript, aiutato dal processo di on boarding e ad un po' di studio, sono riuscito ad apprendere skill necessarie in ambito frontend con Angular.
Successivamente ho avuto la possibilità di addentrarmi anche nel mondo Flutter e mi ha molto colpito l'entusiasmo con cui abbiamo accolto questa tecnologia. Qui in Devmy le sfide non mancano e ci piace uscire dalla comfort zone. Questo è un ottimo modo per permettere la crescita professionale di ciascuna risorsa.